Loading...

ERNESTO ORNATI

Ernesto Ornati

(Vigevano, 1932)


Cresciuto in un ambiente famigliare orientato alla conoscenza e apprezzamento del bello e della cultura, ha studiato disegno ornamentale e figura dal vero con il padre Mario, rinomato pittore e titolare di cattedra all'Accademia di Belle Arti di Brera in Milano.
Giovanissimo, sotto la severa guida del pittore Angelo Galloni, ha studiato e praticato in diverse chiese della Lombardia la difficile tecnica dell'affresco ad impasto ideata dal grandissimo pittore Giambattista Tiepolo (1696-1770).
A diciotto anni, dopo il tirocinio dell'affresco, si iscrive ai corsi di scultura tenuti all'Accademia di Brera dal noto scultore Prof. Francesco Messina, diplomandosi con il massimo dei voti.
Nel 1958, di ritorno dal servizio militare svolto nel corpo dei Granatieri a Roma, e' invitato a insegnare figura al Liceo Artistico di Brera.
Nel 1962 riceve da un importante gruppo di architetti statunitensi l'incarico di scolpire e fondere in bronzo il gruppo "La Riforma", composto da Lutero, Calvino e Knox per il nuovissimo Central Presbyterian Church in Richmond Avenue a Houston.
Nel 1963 si dimette dall'insegnamento al Liceo Artistico di Brera e inizia a visitare per scopi professionali e di studio molti paesi europei ed extra europei quali l'Africa, il Messico, gli Stati Uniti e il Canada.
Dal 1967 sino a meta' 1980 vive negli Stati Uniti, dapprima a Phoenix, Arizona, poi a Briarcliff Manor, New York, ove apre i suoi studi ed esegue molte opere.
Nel 1964, modellando dal vero il ritratto del pittore futurista Carlo Carra', caro amico del padre, inizia una collezione di ritratti in terracotta policroma e bronzo di personaggi dell'arte e della cultura, anche di fama internazionale, che attualmente comprende piu' di trenta opere ed e' considerata un documento storico-artistico del XX Secolo, unico nel suo genere.
Dal 1953 e' invitato ad esporre in numerosissime ed importanti mostre d'arte collettive, a carattere nazionale e internazionale, tenute in musei d'arte moderna o in prestigiose sedi pubbliche.
La sua prima mostra personale ha luogo nella sua citta' natale, Vigevano, nel 1958. Da allora gli sono state allestite trenta esposizioni personali, di cui sei antologiche, nelle piu qualificate gallerie d'arte e in musei d'arte moderna in Italia e all'estero.
Ornati ha vinto numerosi premi per la scultura, tra i quali si ricordano il Premio delle Accademie d'Italia, il Premio Citta' di Milano per giovani artisti, il premio Rotary International del Rotary Milano, il Premio Bergamo dell'Associazione Artigiani di Bergamo. Dall'inizio della sua carriera artistica ha ricevuto numerosissimi incarichi, in Italia e all'estero, per la decorazione scultorea di edifici pubblici e privati nei piu' diversificati luoghi e citta', collaborando con molti architetti.
Opere scultoree e pittoriche di Ornati si trovano in collezioni anche private in Italia, Svizzera, Lussemburgo e U.S.A.
Importanti critici italiani, tra i quali si ricordano Giovanni Testori, Roberto Tassi, Elvira Cassa Salvi, Gian Alberto Dell'Acqua, hanno scritto preziose presentazioni critiche ai cataloghi delle mostre di Ornati.
Costante, notevole e positiva e' sempre stata negli anni l'attenzione critica della stampa e dei media alle sue mostre. Ernesto Ornati ha eseguito opere scultoree in molte materie quali bronzo, acciaio, legno, pietra, marmo. Eccezionale attenzione hanno sempre riscosso le sue terrecotte policrome per la loro delicatissima e sapiente modellazione e raffinata coloritura.
Ernesto Ornati vive in nord Italia. E' sposato ed ha due figli.